Design

Raggiungere la bellezza con un filo di metallo

Aspirare alla perfezione dei classici greci e romani. È così che nasce l’ultima collezione del designer Andrea Vianello. Una collezione dal nome sussurrato quasi impalpabile: Timidezze Neoclassiche.
È con il fil di ferro che Andrea gioca per creare una serie di sculture di rara bellezza, è con il fil di ferro e con la bravura nella mani che prendono vita volti e profili appena accennati alla ricerca di quella bellezza pura e intatta che non si trova con tanta facilità. La collezione del designer italiano, nonché scenografo e grafico, fonde bellezza e timidezza: i tratti sono minimi e i dettagli delicati… perché non serve strafare quando la nostra debolezza è la nostra forza, una forza che si impone con ardire e coraggio e svela la nostra vera essenza.

08_timidezze-neoclassiche_idalapocotimida_parete-743201

Le sculture Timidezze Neoclassiche si compongono di 4 differenti soggetti tutti realizzati a mano con filo di metallo corten e filo di ottone dal diametro di 1 millimetro e impreziositi con saldature in argento. Possono essere da parete o da tavolo secondo i gusti e le esigenze e vestono la casa di timida eleganza e gusto rétro.

Timido contatto, Timido pensiero, Timida ma fortunata e Ida sono i nomi delle sculture di Andrea Vianello. Una mano con una farfalla, la figura di una donna con una corona di alloro in testa, un volto con un quadrifoglio in bocca e un profilo femminile fiero e coraggioso: con queste immagini il designer vuole esprimere diversi stati d’animo, delicate alchimie, attimi che tutti possiamo vivere e li trasforma in opere d’arte dall’allure particolare e senza tempo.

schermata-2016-10-12-alle-12-43-23

I prezzi per avere una di queste sculture vanno da un minimo di 190 euro per la versione più semplice, fino a un massimo di 460 per quella più complessa ed è possibile acquistarle online.

La collezione fa parte di un progetto, Profilo, che l’artista segue da alcuni anni e che si pone l’obiettivo di realizzare oggetti con fili di metallo, che raccontano al 100%  la cultura filoplastica del brand.

eshoplatopdonna

 

Credits: www.profilofilo.com

Lascia un commento