Design

Foto di gattini al posto della pubblicità

Invadono le pagine dei social con foto e video divertenti, e una strana forma di linguaggio in cui tutto è declinato in INO sembra averli impossessati. Sono gli amanti dei gatt-INI, quelli che al posto del letto hanno la lettiera, e che non si preoccupano della loro salute mentale se parlano in falsetto con gli amici pelosi.

f83952ffaba4a18ae4fa19f9b4dbef86_original

Seguendo questo trend che impazza sul web, l’Associazione CATS – Citizens Advertising Takeover Service – ha tappezzato la fermata della metropolitana Clapham Common di Londra di immagini raffiguranti gatti di tutte le razze e in tutte le posizioni, e le ha messe al posto delle tradizionali pubblicità. Una campagna di marketing bislacca che segue l’iniziativa di crowdfunding che la stessa organizzazione ha lanciato qualche mese fa su Kickstarter, grazie alla quale sono stati raccolti ben 23.000 sterline per la realizzazione dei poster miciosi.

1473838226_1-shwdh2u79vgm_bpsnojgfq-1-590x442

Più che un’operazione di marketing, l’iniziativa vuole essere sì una campagna di sensibilizzazione nei confronti delle colonie feline londinesi, ma vuole anche lanciare un messaggio chiaro: guardare con occhi diversi il mondo che ci circonda. La volontà degli ideatori della campagna, infatti, è quella di dare agli individui l’ispirazione giusta per cambiare le cose in meglio. In altre parole, la creatività al servizio del bene comune… è questo il vero obiettivo dell’Associazione.

c10c0270540e4cf9d66423eb39830458-403x210

Una installazione site specific in piena regola degna dei migliori artisti di tutto il mondo, che dona colore e tenerezza ad un luogo che nell’immaginario collettivo prende tinte grigie e cupe. I viaggiatori che ogni mattina si recano a lavoro con lo sguardo basso e il passo lesto, saranno colpiti da dolcissimi gattini che faranno nascere sul loro volto un sorriso, grazie al quale potranno affrontare la giornata impegnativa che li aspetta con maggiore determinazione e più leggerezza.

 

Le immagini dei micini resteranno sulle pareti della metropolitana per un’altra settimana… chiunque voglia ammirarle deve sbrigarsi.

Lascia un commento