Moda

Troppo caldo? Arriva il condizionatore da indossare!

condizionatore indossabile

Per combattere il caldo eccessivo anche quando ci si trova fuori casa, arriva il condizione indossabile. Questo geniale dispositivo wearable sfrutta l’effetto Peltier per riuscire ad abbassare la temperatura corporea anche di 13 gradi durante le giornate più torride d’estate. Vediamo insieme di cosa si tratta e come funziona.

Il micro condizionatore indossabile

Combattere il caldo torrido negli ambienti chiusi è possibile grazie ai condizionatori, ma come risolvere il problema degli spostamenti all’esterno? La divisione Sony Startup Acceleration Program ha provato a dare una risposta a questa esigenza realizzando un piccolo dispositivo wearable chiamato Reon Pocket. Si tratta di un vero e proprio micro condizionatore d’aria indossabile e controllabile dall’applicazione installata sullo smartphone.

Come funziona il micro condizionatore indossabile di Sony?

Il dispositivo, che ha la forma e le dimensioni di uno smartphone per 85 grammi di peso, va inserito in un taschino all’altezza della nuca (appositamente realizzato in una speciale t-shirt) e collegato via bluetooth all’applicazione che ne permette il controllo.

Condizionatore indossabile: funziona davvero?

Reon Pocket sfrutta il cosiddetto “effetto Peltier“, cioè il fenomeno termoelettrico per cui una corrente elettrica che scorre tra due semiconduttori consente di assorbire calore (e quindi raffreddare d’estate) o emettere calore (e quindi riscaldare d’inverno).
L’effetto sembra essere garantito: basti pensare che nelle calde giornate estive riesce ad abbassare la temperatura anche di 13 gradi. Mentre nelle fredde giornate invernali può innalzarla fino a 8 gradi.

Lancio e prezzo del condizionatore wearable

Per supportare l’idea è stata lanciata da Sony (esclusivamente in Giappone) una campagna di crowdfunding che ha brillantemente superato la prova, raccogliendo un budget superiore a quello richiesto: risultato che ha confermato l’effettiva produzione del dispositivo.
Il costo probabilmente oscillerà tra i 100 e i 160 euro ma bisognerà attendere ancora un po’.
Il lancio, infatti, sarà inizialmente limitato al Giappone ed è previsto per il mese di marzo 2020.

Lascia un commento