Eventi

Il Messico di Frida Kahlo sbarca a Milano

Se diciamo Messico, pittura naïf, colori vivaci, pathos e sensualità, sopracciglia folte, fascino androgino, chi vi viene in mente se non la celebre pittrice Frida Kahlo? Artista originale e decisamente innovativa, amata e detestata, interpretata, copiata, contestata, Frida Kahlo (1907 – 1954) ha lasciato senza alcun dubbio un segno indelebile nel panorama pittorico contemporaneo. Ha saputo esprimere con forza il suo mondo interiore fatto di paure, di desideri, di gioie e di dolore, ma anche dare voce al suo tempo ed al suo Paese.

Frida Kahlo – Oltre il mito è il titolo della nuova mostra a lei dedicata che sarà visitabile a Milano presso il MUDEC – Museo delle Culture dal 1 febbraio al 3 giugno 2018. Dopo ben 15 anni dall’ultima grande mostra sull’autrice, vede la luce l’ambizioso progetto di riuscire a raggruppare in un’unica sede espositiva tutte le sue opere provenienti non solo dalle due principali collezioni del Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e della Jacques and Natasha Gelman Collection, ma anche altre perle concesse da prestigiosi musei internazionali. Ma è con particolare orgoglio che il curatore della mostra Diego Sileo è riuscito ad aggiungere anche un nuovo repertorio tratto dall’inedito Archivio di Casa Azul, da lui scoperto nel 2007.

Scopo di questa retrospettiva è quello di riconsiderare la figura dell’artista messicana oltre a tutto ciò che in tutti questi anni è già stato raccontato e alimentato dalle mode e dalle interpretazioni, rendendola quella che è oggi considerata come un mito.
La mostra di Sileo vuole piuttosto spingersi più in là della semplice biografia dell’artista e – attraverso un più approfondito studio della cultura precolombiana, la conoscenza del cibo messicano, l’analisi della corrispondenza tra il marito Diego Rivera e la pittrice, la lettura dei suoi diari, l’osservazione della moda del tempo, la scoperta di un territorio – dare un’immagine di rottura di Frida rispetto a tutti i soliti cliché visti finora.

Oltre alla parte espositiva vera e propria, il MUDEC aprirà i propri spazi anche ad un coloratissimo Festival della Cultura Messicana: conferenze e dibattiti con esperti e giornalisti, attività e laboratori per bambini, numerosi eventi come atelier di pittura e tessitura con artisti provenienti dal Messico, saranno aperti al pubblico per tutta la durata della mostra. Un modo alternativo ed interattivo per conoscere e scoprire insieme le bellezze dei colori e della natura rappresentate nelle opere dell’artista messicana. Non avete scuse, cinque mesi sono abbastanza per trovare il tempo: 1/02 – 3/06, Milano. Save the date!

Lascia un commento