Food

Colazione da Tiffany? Da oggi si può fare davvero

Chi non mai ha sognato, guardando il celebre film di Blake Edwards, di essere almeno per una volta l’elegante Holly interpretata dall’indimenticabile Audrey Hepburn? Un classico della letteratura americana scritto da Truman Capote nel 1958 e trasformato in un cult cinematografico senza tempo nel 1961, “Breakfast at Tiffany” ha fatto e continua a far fantasticare le ragazze di tutto il mondo. “Colazione da Tiffany”, però, oggi non è più solo il titolo di questa famosa pellicola, bensì una possibilità concreta di trascorrere dei momenti unici in un luogo denso di magia e suggestione.
Se è vero, come sostiene nel film l’esuberante Holly Golightly, che la gioielleria Tiffany è l’unico posto al mondo dove nulla di brutto potrebbe mai succedere, l’unico luogo dove secondo la romantica protagonista ogni pensiero o angoscia scivolano via, quale location migliore per aprire un locale e trasformare in realtà un sogno iniziato quasi 60 anni fa? Caffè bollente e croissant fragranti in uno scenario newyorkese da togliere davvero il fiato.

Inaugurato il 10 novembre scorso, il Blue Box Café è un esempio di come la finzione cinematografica e le suggestioni del grande schermo possano influire sulla realtà e dare un allure speciale ad un luogo solo per il fatto che evoca le emozioni di un film. Ma come se questo non fosse già abbastanza, il locale aperto dalla Maison Tiffany & Co al quarto piano del suo flagship store sulla Fifth Avenue è anche davvero splendido. Ispirandosi al colore delle sue scatole azzurre sia nel nome che nello styling del locale, Tiffany ha rinnovato completamente il quarto livello del suo negozio di New York integrando un bar con i nuovi reparti dedicati alle ultime collezioni di accessori per la casa, di articoli per le camerette dei bambini, l’argenteria per la tavola, un laboratorio dedicato alla profumeria ed una sezione dedicata ai libri.

L’atmosfera elegante e sofisticata degna di Audrey si respira non appena si varca l’ingresso della caffetteria: dalle linee minimaliste degli arredi in stile anni 50 alla lucentezza dei marmi, dalle sfumature dei grigi in accostamento con il turchese fifties ai tavolinetti di acciaio, dalle poltroncine ed i divanetti di design alle fini porcellane firmate dal brand, ogni dettaglio è curato nei minimi particolari. Di particolare effetto sono le pareti rivestite da lastre di marmo sulle sfumature del grigio con screziature turchesi che sottolineano la stessa nuance del famoso “Blue Tiffany” tanto amato dalla moda di quegli anni.
Un locale speciale, dove si respirano eleganza e serenità e dove davvero per un momento viene da pensare che niente potrebbe mai rovinare quest’incantesimo.

Aperto tutti i giorni, weekend compreso, Il Blue Box Café offre alla propria clientela piatti tipici della tradizione americana ed è senza dubbio una tappa da non perdere a New York!

Photo credits: press.tiffany.com

Lascia un commento