Senza categoria

Seconda avventura alpina per Monocle: riapre il pop-up store a Merano

Se siete degli amanti di Monocle, il famoso magazine di lifestyle fondato da Tyler Brulé, non potete non ritagliare un paio di giorni delle vostre ferie estive per fare un salto a Merano, Alto Adige.

Nel quartiere di Obermais, con esattezza in Via Dante numero 23, ha riaperto infatti anche quest’anno il primo punto vendita in Italia, un pop-up store tutto dedicato alla celebre rivista. Dopo il successo della scorsa estate il regno del design è nuovamente aperto! Oltre a godervi le coccole di questa deliziosa città termale, per tutta l’estate potrete essere accolti in questo nuovo spazio, aperto dal martedì al sabato, per acquistare prodotti sia a marchio Monocle che di altri brand provenienti soprattutto dal nord Europa e scelti con cura dallo staff, ma anche rilassarvi in uno spazio decisamente accogliente ed allo stesso tempo informale, leggere le pubblicazioni, gustare un frizzante aperitivo di sera o spezzare la mattinata con un brunch frugale. Ma non solo, perché potreste anche essere intervistati dalla stazione radio internazionale del brand Monocle 24 che va in onda in diretta dal negozio stesso ed aggiorna gli ascoltatori con interventi e racconti di ciò che avviene nel negozio.

Gli articoli in vendita spaziano dall’abbigliamento da uomo agli asciugamani da spiaggia, dalle borse da donna alle calze, dalle camicie da notte ai cellulari, dalle coperte leggere alle felpe estive, dai prodotti per il corpo a profumi e saponi. Tra i marchi più conosciuti, citiamo Gitman Vintage, Glücklich, Ichizawa, Lederhaas, Moessmer, Punkt, Tabio, Trehs, Trunk e WienerBlut. Dal design minimalista e nordico, nel quale si alternano con armonia scaffalature bianche e caldi mobili in teak, lo store è a vostra disposizione dalle dieci di mattina alle sette di sera. Uno spazio semplice, ma molto trendy, che non potrete non apprezzare sia per lo stile che per l’atmosfera, merito della gestione, tra gli altri membri della redazione, anche dalla manager stessa Linda Egger.

 

 

 

Lascia un commento