Moda

Un gioiello per giocare con eleganza

“Un diamante è per sempre” sì, va bene, però che noia. E pure la monroeniana  “Diamonds are a girl’s best friend” ammettiamolo: è una frase ormai decisamente superata. Le donne di oggi sono indipendenti, emancipate, meno legate agli stereotipi ed a cliché stantii ed obsoleti. Ecco, uomini che state leggendo, questo non vi azzardate a dirlo alle vostre dolci metà o rischierete la testa seduta stante: i diamanti come i bei gioielli piacciono sempre, eccome. Vanno però saputi scegliere e senza alcun dubbio i gusti sono cambiati come anche lo sono i tempi. Sarà sempre più improbabile che vi troviate a regalare ad una donna un collier di smeraldi alla Liz Taylor, anche perché sarebbe proibitivo dal punto di vista economico, mentre esistono molte altre alternative comunque eleganti e raffinate, ma più semplici ed attuali.

Se poi invece, volete trovare qualcosa di veramente originale, ci sono i gioielli della designer Akiko Kurihara, giapponese e donna, appunto, un connubio sicuramente garanzia di gusto e di stile. Sì, perché le creazioni di questa bizzarra artista, apparentemente molto tradizionali e lineari, nascondono delle simpatiche e inconsuete particolarità. Boobs, 31 capsule necklace, 101 eyeballs, A ring wants to wear a ring, too, Bomb, Chain smoker’s chain, All that glitters is not gold, All that glitter isn’t pearl, either sono solo alcuni dei nomi dei suoi gioielli e già solo leggendone il nome li si può intuire come siano diversi dal panorama classico. Per chi non masticasse l’inglese qui si parla di tette, di occhi, di pillole, di oro che non è oro e di perle che non sono perle. Insomma, niente è come sembra o meglio, giusto per infilarci un’altra frase fatta “Non è tutto oro quel che luccica” per l’appunto.

Attenzione: non stiamo parlando di un gioiello dozzinale né di paccottiglia da bigiotteria, ma di elaborati e preziosi monili di design che vengono creati con la sapienza di una manualità magistrale e con un tocco di umorismo che Kurihara gestisce con elegante misura. Metalli preziosi e gemme diventano orecchini a forma di bombe, ciondoli a forma di floridi seni, bulbi oculari e catenine fatte di capsule medicinali. Perché ricordate che una donna va conquistata anche così, con ironia.

Photo credits: akiko-kurihara.com

Lascia un commento