Moda

Dream in Berlin e Made in Italy: le maschere Kuboraum

Tutto ebbe inizio a Berlino nel 2012, quando Livio Graziottin (designer e scultore) e Sergio Eusebi (marketer), ispirati allo stile all’avanguardia di Berlino, diedero vita al brand KUBORAUM in un ex ufficio postale, divenuto oggi studio, showroom e flagshipstor. Per comprendere al meglio la filosofia che si cela dietro queste creazioni, è importante precisare che è riduttivo considerarli “occhiali”, perché sono delle vere e proprie maschere, ideate a Berlino e prodotte artigianalmente in Italia.

 

La parola Kuboraum significa letteralmente in tedesco “stanza cubica” (Kubo + Raum) e rappresenta un luogo all’interno del quale ogni individuo, indossando la sua “maschera”, si sente protetto e libero di esprimere sé stesso, come se si trovasse in uno spazio intimo. Guardando il mondo attraverso le lenti Kuboraum si riesce a toccare la percezione della propria identità e le parole chiave sono: protezione, rifugio e accentuazione. Ogni donna e ogni uomo può dare sfogo a tutte le sfumature dentro di sé.

 

Il design è perfettamente minimalista e in linea con lo stile berlinese e, la gamma di prodotti comprende occhiali da sole, da vista e ibridi. Le creazioni si sono rivelate subito un grande successo, infatti sono stati venduti fino a 40 mila pezzi dopo soli 3 anni dalla nascita del brand e, oggi sono indossati da tanti artisti e personaggi dello spettacolo, come Raoul Bova, Cesare CremoniniMarina Abramovic.

Photo credits: kuboraum.com

Lascia un commento