Design

Casa piccola? Ecco la micro-lavastoviglie di design Heatworks

Se siete single o in coppia e vivete in una casa piccola, se la cucina è la vostra passione, ma lavare i piatti no, se il vostro angolo cottura è grande quanto un francobollo e non c’è spazio per una lavastoviglie, la tecnologia è corsa in vostro aiuto con un’invenzione davvero straordinaria.

Presentata al Consumer Electronics Show di quest’anno insieme ad altri prodotti per la casa, la lavastoviglie Tetra è l’ultima nata in casa Heatworks in collaborazione con la ditta di design Frog. La sua peculiarità è che non solo è super compatta, ma in più non ha bisogno di alcun attacco idraulico: basta infatti una presa elettrica ed uno spazio grande quanto l’ingombro di un forno a microonde per poggiarla sul piano di lavoro ed il gioco è fatto.

Disponibile sul mercato alla fine del 2018 con un costo di circa 240 euro, Tetra ha bisogno solo di acqua e di una piccola quantità di detersivo. Il suo funzionamento è molto semplice perché basato su di una tecnologia che sfrutta gli elettrodi di grafite i quali agitano i minerali naturali presenti nell’acqua, provocandone il surriscaldamento: questo è sufficiente per lavare velocemente stoviglie di ogni tipo come piatti, scodelle, tazze e posate. La capacità della mini lavapiatti di Heatworks è di due posti tavola completi, il lavaggio dura solo dieci minuti ed impiega appena 2,3 litri di acqua. In più ha un design veramente sofisticato che la rende un piacevole elemento di arredo per la cucina, con un originale involucro trasparente che permette di vedere a che punto è il ciclo di pulizia.

Per chi fosse della vecchia scuola degli scettici i quali pensano ancora che per lavare pochi piatti è più conveniente farlo a mano che utilizzare una lavastoviglie, cattive notizie in vista. É stato calcolato che la pulizia manuale spreca 10 volte più acqua di una lavapiatti. A maggior ragione per i piccoli carichi, dove una lavastoviglie tradizionale sarebbe sovradimensionata e difficile da riempire nell’uso quotidiano, il sistema di Tetra consentirebbe addirittura di risparmiare 1500 litri d’acqua all’anno.

 

Ma c’è di più. La mini lavapiatti Heatworks può essere controllata e monitorata tramite un’app, consentendo di scegliere la temperatura o avviare i cicli di lavaggio da remoto. Inoltre l’uso della semplice acqua come elemento principale di pulizia consente a Tetra di essere utilizzata come utensile per disinfettare i prodotti per l’infanzia, lavare i contenitori di plastica senza danneggiarli ed addirittura cucinare i frutti di mare o pulire a fondo frutta e verdura. Geniale, no?

Photo credits: manofmany.com, condesign.it

 

Lascia un commento