Design

Illusioni ottiche con schizzi di vernice

Cosa fareste voi con un magazzino imbrattato di vernice che sta per essere demolito? Per il fotografo Alex Markow, la risposta è davvero ovvia: prenderebbe della vernice fluorescente, luci nere e un paio di modelle…per fare cosa?

lost-in-infinity-split-alex-markow-07

Grazie alla collaborazione con l’artista Magnus Sodamin, Markow ha realizzato “Lost In Infinity Split”: una serie fotografica di donne nude completamente ricoperte di vernice colorata.
Il lavoro si è ispirato ad una delle ultime installazioni di Magus Sodamin, Infinity Split, realizzata nell’area espositiva del Primary Project di Miami.

Artist-Alex-Markow-and-Magnus-Sodamin-caoted-models-in-Fluorescent-paint-under-UV-light-1

Come location per lo shooting Markow e Sodamin hanno utilizzato un vecchio magazzino, trasformando le stanze condannate ed essere ridotte in cenere in un paesaggio galattico, fatto di schizzi fluorescenti. Modelle e pareti sono state completamente imbrattate di pittura, per creare un effetto che secondo quanto dichiarato dal fotografo, andasse a confondere la percezione dello spettatore. L’utilizzo sullo sfondo di colori puri o mescolati ha creato uno strano effetto sulla modella, quasi come se gli schizzi sul suo corpo ne delineassero essi stessi la forma grazie al contrasto con lo sfondo. Un effetto unico, spettacolare e sorprendente che disorienta il pubblico.

alex-markow-infinity-split-splash

Proprio per la difficoltà nel riuscire a scattare foto nitide in condizioni di poca luce, spesso progetti di questo tipo vengono evitati, ma la spettacolarità di “Lost In Infinity Split” risiede proprio in questo, riuscire ad immortalare la tridimensionalità dello spazio in maniera sorprendente in condizioni estremamente difficili.

5c91a43ee62b076276bc872eccb2539a

Un lavoro che mette in evidenza le grandi abilità tecniche di Alex Markow, chi conosce qualche fondamento di fotografia infatti, sa bene che scattare foto con ISO 2000 e 3000 è piuttosto complicato. Markow ha dichiarato di essere riuscito ad immortalare questi scatti anche grazie alla tecnologia avanzata esistente oggigiorno, cosa che sarebbe stata impossibile fino a soli cinque anni fa.

cache_47245393

Sfogliate la nostra galleria per scoprire queste foto davvero originali, che riescono a confondere la percezione dello spettatore creando quasi un’illusione ottica.

Lascia un commento