Salute

5 buoni propositi per un 2018 di benessere

E niente, anche quest’anno ci risiamo: se il 31 dicembre è il giorno dedicato ai bilanci ed alle riflessioni sull’anno precedente, sulle mete raggiunte e quelle mancate, il primo gennaio si ricomincia una nuova vita pieni di entusiasmo e di buoni propositi che il più delle volte non arrivano a Primavera. Ma tranquilli, perché questa volta sarà diverso: cinque esperti in medicina provenienti dai più illustri atenei di Roma, Milano e Torino, hanno trovato la chiave del benessere e dettato le 5 regole alla base della salute elaborando un memorandum. La cosa più difficile infatti non è tanto individuare gli obiettivi, quanto piuttosto fare in modo che non restino solo delle buone intenzioni sulla carta.

Alimentazione. Un modo concreto per mettersi a dieta e seguire un regime alimentare sano ed equilibrato a base di frutta, verdura, ortaggi, sali minerali, vitamine e fibre non richiede grandi sacrifici, bensì un unico ottimo rimedio: ridurre le porzioni del cibo e dividere il proprio piatto in tre parti.  Metà piatto sarà costituito da verdure, un quarto da cereali e la parte restante da proteine come legumi, carne magra o pesce. Questo tipo di alimentazione costante vi farà dimagrire sicuramente.

Tempo libero. Per chi ne ha, dedicare qualche minuto per sé lontano dal lavoro, dai problemi quotidiani o da qualsiasi altra causa di stress è uno dei principi del vivere bene. Questo si sa. Ma attenzione: ciò non significa stravaccarsi sul divano davanti alla televisione, bensì ascoltare il proprio ego più profondo, meditare e porsi domande sul senso della vita, su quali risultati siano migliori per se stessi, su cosa volere dalle persone amate e quali emozioni si stanno vivendo. Se pensare non è sufficiente, lo specialista consiglia di visualizzare queste cose scrivendole o disegnandole, per i più dotati magari anche cantarle. I vostri vicini ne saranno lieti.

Attività fisica. Il segreto per mantenere a se stessi la promessa di fare attività fisica nel 2018 non è tanto camminare per 40 minuti ogni giorno con passo veloce ed una media di 6-7 chilometri orari, non è iscriversi in palestra assistiti da un personal trainer qualificato, non è seguire un corso di fitness, né usare trucchetti per muoversi controvoglia parcheggiando l’auto lontano da casa, scendendo alla fermata precedente del bus o facendo le scale a piedi, no. Il vero segreto – dice l’esperto – è nella motivazione, cioè nell’avere la consapevolezza dei rischi che si corrono quando si fa una vita troppo sedentaria e della pericolosità di patologie come obesità e malattie cardiovascolari. Se lo sapete già, allora siete a metà dell’opera.

Sonno. Dormire bene fa bene. Dormire poco e male, no. Per stare in perfetta salute fate in modo che quest’anno il vostro sonno sia di almeno otto ore in media a notte, riposante, rilassante, profondo e senza fastidiosi russamenti. Come? Evitate di fare attività fisica nelle ore serali, cenare troppo tardi e abbondantemente (col piatto diviso in tre sarà difficile), abusare di caffè e alcool, stare eccessivamente davanti a tablet, smartphone o PC. Ah, è sconsigliato anche sprecare minuti di sonno davanti alla TV prima di andare a letto.

Colorito. Quando si sta bene lo si vede dal viso, e quando qualcuno vi dice che non avete una bella cera c’è da preoccuparsi. Per questo motivo bisogna cercare di avere un colorito il più possibile uniforme eliminando macchie dovute all’iperpigmentazione e rossori che fanno apparire il volto più stanco. Non importa che siano dovute ad accumuli di melanina, assunzione di contraccettivi orali, fattori genetici, disfunzioni endocrine, alterazioni epatiche o carenze alimentari: il must del 2018 è “belli fuori e sani dentro”. A tale scopo è necessaria una costante foto-protezione da applicare tutto l’anno o trattamenti chimici depigmentanti eseguiti da personale esperto.

Lascia un commento